0

Subtotale: 0,00


Nessun prodotto nel carrello.

Progetto Fuoco

Progetto Fuoco

Il fuoco, l’elemento naturale che emana luce e calore, è vitale per la sopravvivenza degli esseri viventi. Il Sole, con i suoi raggi incandescenti, ogni giorno ci illumina e ci scalda. Scoprire con i bambini della Scuola dell’Infanzia questo elemento ci consente di far comprendere loro i suoi vantaggi ma anche come evitare la sua pericolosità.

Siamo partiti dai 5 sensi per osservare e scoprire le caratteristiche principali di questo elemento. Con i bambini ci siamo chiesti: possiamo vedere il fuoco? Il fuoco ci permette di vedere? Possiamo sentire il calore del fuoco? Il calore trasforma le cose? Si trasferisce? Proponendo esperienze percettive e attività simboliche, siamo giunti a formulare delle conclusioni insieme ai bambini che hanno potuto così trovare il nesso tra fuoco, Sole, calore e luce, anche in relazione al loro corpo.

Clicca sul pulsante per scaricare il progetto e le attività didattiche proposte: spunti narrativi, attività laboratoriali, schede fotocopiabili in PDF.

Progetto Aria

Progetto Aria

L’elemento aria è indispensabile per la vita di tutti gli esseri viventi: piante, animali ed esseri umani. Nella Scuola dell’Infanzia, scoprire questo elemento naturale, che non si vede ma è così importante, invita i bambini all’osservazione attenta del mondo circostante, li stimola a porsi delle domande e a sperimentare. Il progetto è iniziato andando alla scoperta dell’elemento aria attraverso i 5 sensi.

Con i bambini ci siamo chiesti: possiamo vedere l’aria? Possiamo ascoltarla o afferarla? Ha un odore o un sapore? Alle domande sono seguite delle esperienze di percezione che hanno permesso ai bambini di conoscere le caratteristiche principali dell’aria in modo semplice e divertente.

Clicca sul pulsante per scaricare il progetto e le attività didattiche proposte: spunti narrativi, attività laboratoriali, schede fotocopiabili in PDF.

Quantità e numeri

Quantità e numeri

Il linguaggio logico-matematico ci permette di interpretare e comunicare caratteristiche fondamentali dell’ambiente circostante in modo efficente e comprensibile: offre la possibilità di identificare genericamente o precisamente le quantità, di esplicitare le relazioni tra oggetti ed eventi, di comprendere e pianificare le fasi di un processo.

Nella Scuola dell’Infanzia è fondamentale introdurre i bambini a questo tipo di comunicazione tramite racconti, giochi e attività strettamente ancorati all’esperienza e attraverso l’utilizzo effettivo di concetti e di parole legati a un contesto significativo. Per questi motivi, il percorso è stato introdotto dalla favola tradizionale «I tre orsi e riccioli d’oro» che contiene una moltiplicità di stimoli per iniziare a ragionare su quantità e grandezze.

Ripercorrendo la storia, i bambini hanno facilmente sperimentato i concetti dimensionali basilari e si sono cimentati nel contare personaggi ed elementi. Da questo punto hanno iniziato a lavorare concretamente con gli oggetti presenti in sezione, raggruppando elementi in base alla grandezza e confrontando insiemi con quantità diverse di elementi. In un secondo momento, con i bambini più grandi, abbiamo poi introdotto l’associazione quantità-numero favorendo anche il riconoscimento del grafema corrispondente a ciascun numero entro il 10.

Clicca sul pulsante per scaricare il progetto e le attività didattiche proposte: spunti narrativi, attività laboratoriali, schede fotocopiabili in PDF.

Io conosco il mio corpo

Io conosco il mio corpo

Durante l’infanzia la corporeità è l’elemento predominante nell’espressione delle proprie necessità, aspettative e intenzioni. è quindi fondamentale lavorare innanzitutto sulla percezione del corpo, così da acquisire a poco a poco consapevolezza e scoprirne le caratteristiche principali

Abbiamo iniziato stimolando i bambini a compiere una prima osservazione spontanea del loro corpo attraverso lo specchio. Da questa prima scoperta personale, siamo poi passati a proporre giochi di movimento e di gruppo più strutturati che favorissero il riconoscimento delle parti principali del corpo su sé stessi e sugli altri.

Dopo aver osservato le caratteristiche del corpo, abbiamo chiesto ai bambini di rappresentarle liberamente con il disegno, lasciandoli così esprimere la consapevolezza di sé stessi e la percezione della loro identità. Infine con i più grandi, abbiamo giocato a percepire i segnali degli organi che compongono il nostro corpo «all’interno» e ci siamo cimentati nel provarli a rappresentare.

Clicca sul pulsante per scaricare il progetto e le attività didattiche proposte: spunti narrativi, attività laboratoriali, schede fotocopiabili in PDF.

La Biodiversità

La Biodiversità

Siamo partite dall’osservazione dell’ambiente montagna ricco di animali e di piante per introdurre il concetto di differenza. Infatti, in montagna è più facile osservare come le caratteristiche delle specie viventi cambino con l’aumentare dell’altezza e con l’abbassarsi delle temperature.

Animali e piante possiedono caratteristiche speciali che, insieme alle peculiarità di tutti gli altri esseri viventi, vanno a costituire un sistema in equilibrio.

Con questo progetto didattico offriremo la possibilità ai bambini di conoscere la montagna, aiutandoli a comprendere l’importanza della diversità, l’impatto che l’uomo ha sull’ambiente naturale e la responsabilità che abbiamo tutti noi di preservare l’equilibrio degli ecosistemi.

Con le esperienze didattiche proposte, permetteremo ai bambini di scoprire qualcosa in più rispetto a loro stessi, al loro corpo e al loro modo di sentire, stabilendo frequentemente dei confronti con gli animali della montagna e immedesimandoci nella loro vita.

Clicca sul pulsante per scaricare il progetto e le attività didattiche proposte: spunti narrativi, attività laboratoriali, schede fotocopiabili in PDF.